Dean Wareham

Dean Wareham è un uomo dalle mille risorse: cantante e chitarrista (Galaxie 500, Luna e Dean & Britta), attore (Highball, Mr. Jealousy, Piggie, Lola, Pumpkin Hell) ed ora anche scrittore.
Il quarantacinquenne Dean – nato in Nuova Zelanda e laureato ad Harvard in Social Studies – ha scritto infatti un libro di memorie intitolato “Black Postcards”, che ripercorre la propria carriera artistica e che ci offre uno spaccato sincero e spietato del mondo indie rock. Un must per coloro che vogliono scoprire i segreti di uno dei personaggi musicali più influenti dei nostri tempi.
Il libro verrà pubblicato da Penguin Press il 13 marzo 2008. E’ possibile preordinare il libro su Amazon. Cosa state aspettando?

MP3 Galaxie 500Strange
MySpace: Dean & Britta
Website: Dean & Britta

Dean Wareham

Annunci

Dead Confederate

Con un nome del genere sarebbe lecito aspettarsi una band southern rock, pronta a raccogliere l’eredità lasciata dai Lynyrd Skynyrd o dagli Allman Brothers. Nulla di tutto ciò, fortunatamente o sfortunatamente, lascio la scelta a voi.
I Dead Confederate risiedono ad Athens, Georgia, una cittadina del sud degli Stati Uniti che ad inizio anni ’80 pareva il centro del mondo rock underground e che oggi è conosciuta soltanto per essere sede della University Of Georgia.
Il 22 gennaio l’etichetta The Artist Organization (neonata etichetta fondata da Gary Gersh, ex A&R di Geffen e Capitol Records) pubblicherà l’E.P. d’esordio, omonimo, dei Dead Confederate.
La band affonda le proprie radici in quel grunge che Gersh contribuì a rendere popolare nella prima metà degli anni ’90, ma non meno evidenti sono le influenze dei Walkmen (nel brano The Rat) e del psych-rock e una certa predisposizione per le atmosfere più oscure e malsane.
Da segnalare il meraviglioso brano posto in apertura dell’E.P., una dolcissima ballata folk intitolata “Memorial Day Night”, che spiega la ragione per la quale leggerete in rete il nome dei Dead Confederate accostato spesso ai My Morning Jacket.
L’E.P. dei Dead Confederate è già disponibile su iTunes.

MP3 Dead ConfederateThe Rat
MySpace: Dead Confederate
Website: Dead Confederate

Dead Confederate

Il 2007 in 20 dischi, un evento e una foto

#1 Vic Chesnutt North Star Deserter (Constellation)

#2 Explosions In The Sky – All Of A Sudden I Miss Everyone (Temporary Residence)

#3 Do Make Say Think You, You Are a History in Rust (Constellation)

#4 Spokane Little Hours (Jagjaguwar)

#5 Picastro Whore Luck (Polyvynil)

#6 Shellac – Excellent Italian Greyhound (Touch & Go)

#7 Shannon Wright Let In The Light (Vicious Circle)

#8 Bill Callahan – Woke On A Whaleheart (Drag City)

#9 Worrytrain – Fog Dance, My Moth Kingdom (Own Records)

#10 Art Of Fighting – Runaways (Remote Control)

#11 RedWormsFarm – Cane Gorilla Serpente (Infecta)

#12 Johnnytwentythree – Johnnytwentythree (Tag Team)

#13 65Daysofstatic – The Destruction Of Small Ideas (Monotreme)

#14 Thee More Shallows – Book of Bad Breaks (Anticon)

#15 Akron/FamilyLove Is Simple (Young God)

#16 HrstaGhosts Will Come And Kiss Our Eyes (Constellation)

#17 Digital PrimitivesDigital Primitives (Hopscotch Rec.)

#18 Panda BearPerson Pitch (Paw Tracks)

#19 FridgeThe Sun (Temporary Residence)

#20 Exploding Star OrchestraWe Are From Somewhere Else (Thrill Jockey)

L’evento:   ATP Curated by The Dirty Three

La foto                                             Giovannoni vede la finale scudetto