Seasick Steve – Walkin Man

E’ da un paio di giorni che “Walkin Man” di Seasick Steve mi sta perseguitando e devastando l’anima.
Per avere maggiori informazioni su Seasick Steve e sull’album (“I Started Out With Nothing And I Still Got Most Of It Left”) dal quale è tratto il singolo “Walkin Man” vi consiglio di leggere questa bella recensione.

MP3 Seasick SteveWalkin Man

Annunci

Run On Sentence

Dietro il moniker Run On Sentence si nasconde Dustin Hamman, stravagante personaggio legato alla scena indie folk della solita Portland. Accompagnato, spesso, da un variabile numero di amici, Dustin deraglia fra frustrazioni, fragilità ed insicurezze altamente alcoliche. In luoghi dove la frenesia è ombrosa come nelle migliori post sbronze. E “The Afterlife Pt. I” sembra riscoprire l’immaginario dei Neutral Milk Hotel.

MP3 Run On SentenceThe Afterlife Pt.I

MySpace: Run On Sentence

Website: Run On Sentence

Label: Hush Records

Alaska In Winter

In passato sodale di personaggi come Beirut e A Hawk And A Hawksaw, oggi Brandon Bethancourt aka Alaska In Winter, cambia abbastanza radicalmente le carte in tavola e torna con un nuovo album, “Holiday”, in cui il “folk” del passato è virato verso un elettro-pop altamente sintetico e in cui anche la voce, a volte, è filtrata dal vocoder. Superato un primo momento di spiazzamento, non è però poi così difficile trovare un piccolo spazio a queste canzoni leggermente sognanti, sottilmente pervase da un sentore di new wave, nonché da una filigrana malinconica. Rimangono dei punti di contatto con Zach Condon comunque; non con le cose che fa come Beirut, ma sicuramente con quelle che faceva come Realpeople. E chi conosce il suo ultimo doppio EP sa di cosa parlo.

MP3 Alaska In Winter – We Are Blind And Riding The Merry-Go-Round

MySpace: Alaska In Winter

alaska_winter2

Featured label #3: Monotreme Records

Monotreme è un’etichetta con sede a Londra e ha nel proprio catalogo, tra gli altri, album di 65daysofstatic (potete scaricare “Retreat! Retreat!”, brano dal vivo tratto dal loro nuovo album “Escape From New York”), Barzin, The Low Lows, Jeniferever, Thee More Shallows, Picastro, Okie Rosette.

Escape from New York65daysofstatic
“Retreat! Retreat!” (MP3)
from “Escape From New York”
(Monotreme Records)

Buy at iTunes Music Store

Spring TidesJeniferever
“Green Meadow Island” (MP3)
from “Spring Tides”
(Monotreme Records)

Buy at iTunes Music Store

Notes to an Absent LoverBarzin
“Stayed Too Long in This Place” (MP3)
from “Notes To An Absent Lover”
(Monotreme Records)

Buy at iTunes Music Store

Metal CaresPicastro
“Sharks” (MP3)
from “Metal Cares”
(Monotreme Records)

Buy at iTunes Music Store

Leap SecondOkie Rosette
“Grand Opening” (MP3)
from “Leap Second”
(Monotreme Records)

Buy at iTunes Music Store

Orchard & Ponds

Snakes in the Woodpile” (uscito a fine 2008 per Pandafuzz) è una descrizione, accurata, dell’autunno nel Maryland, precisamente a Cecil County, dove Nathan McLaughlin e Stephen Tyler si sono fermati per qualche tempo, affitando un casolare diventato, poi, sala prove.
Una descrizione, scrivevamo: strumentale e malinconica, fatta di arpeggi, lievi percussioni e sussurri elettronici. Con lo sguardo verso il David Pajo acustico, gusto alla Books e sentori di Labradford. In silenzio, con una certa pigrizia nel sonnolento approccio ambientale, rivisitato sempre alla moviola. Da gustare seduti e senza frenesie contemporanee in circolo.

MP3 Orchard & PondsBay Windows Over Winch

MP3 Orchard & Ponds Jackson Station

MySpace: Orchard & Ponds

Website: Orchard & Ponds

Orchard & Ponds

Weinland

Giuseppe (seguendo l’indirizzo sicuro della Badman Recording Co) aveva già presentato i Weinland. All’epoca il riferimento era l’album “La Lamentor“, apprezzato da pubblico e critica grazie ad un approccio alt-country/folk debitore di Neil Young senza, per questo, cedere qualcosa in personalità. Oggi la band di Adam Shearer esce con una nuova fatica, “Breaks In The Sun“. Ed il dubbio che il plauso passato sia stato troppo trattenuto affiora con decisione.
Introspezione autorale, intimità come scelta, speranze perse (ma chissà…le canzoni di questo disco nascondono un ottimismo prima nemmeno sfiorato), ricercatezza strumentale nella tradizione. Fra le cose migliori uscite da Portland negli ultimi anni. Brandon Roy compreso.

MP3 WeinlandI’m Sure It Helps

MP3 WeinlandSunken Eyes

MySpace: Weinland

Website: Weinland

Eric Margan & The Red Lions

Eric Margan ha soltanto ventidue anni ed è, nonostante la giovane età, un autore dal talento sconfinato e un compositore maturo, che sa quello che vuole.
Il suo album d’esordio, intitolato “Midnight Book”, ci fa compiere un autentico tuffo nel passato e ci proietta in un’epoca in cui gli album erano prodotti e arrangiati con una cura maniacale. Mentre oggi tutti sembrano esaltarsi al cospetto di registrazioni vergognose, volutamente o meno lo-fi, Eric si misura con i mostri sacri della musica pop d’autore degli anni ’60 e con l’aiuto di una sezione di archi e di fiati trasforma le sue canzoni quasi in solenni composizioni da camera.
Lungo tutto l’album si respirano atmosfere classiche e da fumoso jazz club di provincia e la voce stupenda di Eric dona alle canzoni quel tocco di drammaticità in più, che le rende indimenticabili.
Un esordio davvero eccellente.

MP3 Eric Margan & The Red LionsOld Man River

MySpace: Eric Margan & The Red Lions

Eric Margan & The Red Lions