Weinland

Giuseppe (seguendo l’indirizzo sicuro della Badman Recording Co) aveva già presentato i Weinland. All’epoca il riferimento era l’album “La Lamentor“, apprezzato da pubblico e critica grazie ad un approccio alt-country/folk debitore di Neil Young senza, per questo, cedere qualcosa in personalità. Oggi la band di Adam Shearer esce con una nuova fatica, “Breaks In The Sun“. Ed il dubbio che il plauso passato sia stato troppo trattenuto affiora con decisione.
Introspezione autorale, intimità come scelta, speranze perse (ma chissà…le canzoni di questo disco nascondono un ottimismo prima nemmeno sfiorato), ricercatezza strumentale nella tradizione. Fra le cose migliori uscite da Portland negli ultimi anni. Brandon Roy compreso.

MP3 WeinlandI’m Sure It Helps

MP3 WeinlandSunken Eyes

MySpace: Weinland

Website: Weinland