Song of the day: Timid, the Brave – Alice

“I wrote ‘Alice’ several years ago after my grandmother passed away. After her funeral, there was this really bizarre moment in my grandparents’ apartment when my grandfather called us all upstairs to their bedroom. He had laid out all of her old jewelry on their bed and we took turns selecting pieces of the jewelry. I chose a piece that really stood out to me: a necklace with a single leaf that had been dipped in gold. That image connected with me; the idea that something so fragile and temporary could be clothed in something so valuable and enduring, that our lives hold extraordinary meaning despite their impermanence. That’s the image the song was born out of. It’s a song about love and life and death, and finding a way to fight through the varying levels of devastation that we all experience.”

The Head and The Heart

A folksy Beatles or the Avett Brothers with a little extra oomph”. Così si autodefiniscono gli Head and The Heart, gli ultimi – in ordine di tempo – di una lunga serie di musicisti dell’area di Seattle, che affondano le proprie radici nella musica folk, ad emergere. Lo scorso mese di giugno il sestetto americano ha pubblicato un album d’esordio, omonimo e autoprodotto, che brilla di luce propria grazie a ballate nelle quali spiccano arrangiamenti d’archi quasi sinfonici, armonie vocali perfette e melodie pop.
Un disco di cui avevo proprio bisogno in questo momento. Mi perdo nelle ballate degli Head and The Heart, chiudo gli occhi e sogno di essere altrove.

MP3 The Head and The HeartCoeur D’Alene

MySpace: The Head and The Heart

Fredrik

Il miscelare atmosfere folk all’elettronica è diventata consuetudine in questi anni (i Tunng sono forse l’esempio migliore).
Ecco quindi i nomi di Jim O’Rourke, Fairport Convention e Barbara Morgenstern a descrivere le atmosfere di Na Na Ni, ottimo lavoro dei Fredrik. Gli svedesi posseggono però, rispetto al gran numero di gruppi in circolazione che si inserisce in questo filone, capacità malinconiche e canzoni da ricordare (1986 e 11 Years su tutte)
Potete ascoltare interamente il disco in streaming, mentre qui sotto il video del mio pezzo preferito.

MySpace: Fredrik

The Pica Beats

Se amate la musica folk declinata nella versione weird, freak, anti o che dir si voglia vi consiglio di ascoltare il nuovo album dei Pica Beats “Beating Back The Claws Of The Cold”, pubblicato da Hardly Art lo scorso 23 settembre.
In un ambito musicale ormai così affollato la band di stanza a Seattle riesce ad emergere, mostrando personalità e capacità di scrittura fuori dal comune; in aggiunta la variegata strumentazione usata (sitar e oboe compresi) riesce a conferire al sound della band un fascino del tutto particolare.

MP3 The Pica BeatsPoor Old Ra
MySpace: The Pica Beats
Website: The Pica Beats
tpb