Song Of The Day: Peter Broderick – Robbie’s Song

Facebook: Peter Broderick

Peter Broderick

Of Information And Belief (roba di gusto del 2016)

(sempre grazie a The Pulpit)

Daniel Bachman – Daniel Bachman
William Tyler – Modern Country
Tortoise – The Catastrophist
Papier Tigre – The Screw
A. Dyjecinski – The Valley Of Yessiree
Dakota Suite / Vampilla – The Sea Is Never Full
Papa M – Highway Songs
Yann Tiersen – Eusa
Tindersticks – The Waiting Room
Spain – Carolina
Colin Stetson – Sorrow: a reimagining of Gorecki’s 3rd Symphony
Minor Victories – Minor Victories
Tess Said So – Scramble + Fate
Bracken – High Passes
Steve Gunn – Eyes On The Lines
Olafur Arnalds – Island Songs
Michael Chapman – Solo Acoustic Vol.11
Peter Broderick – Partners
American Football – American Football
Emily Jane White – Frozen Garden

Soundtrack 2016
Mogwai-Atomic

Single 2016
Shannon Wright-The Thirst

Ólafur Arnalds

Esce in questi giorni il nuovo album di Ólafur Arnalds, genietto islandese di 23 anni già apprezzato per l’esordio del 2006 (“Eulogy For Evolution“, minimalismo pianistico graffiato da impeti orchestrali e scariche elettriche) seguito, poi, da alcuni Ep marchiati Erased Tapes.
…And They Have Escaped The Weight Of Darkness” segue quelle coordinate destinate a trovare un ipotetico punto d’equilibrio fra classicismo moderno ed attitudine post rock, descritta con colori tenui ed andatura narcolettica. Affine, per alcuni aspetti, al compagno Peter Broderick, eppure non distante, come approccio, ad una sensibilità vicina a quella di Jimmy LaValle, magari trasfigurata nell’immaginario del Matthew Cooper griffato Eluvium. Qui apprezziamo. E molto.

MP3 Ólafur Arnalds – Bù Ert Sòlin

MySpace: Ólafur Arnalds

Share

Portland Stories

Un album fatto in casa, nel vero senso della parola. Heather Woods Broderick (sorella del più famoso Peter) ha pensato di documentare la vitalità della scena della sua città, Portland, prima di trasferirsi a Copenhagen (è diventata un membro effettivo degli Efterklang), andando a registrare le canzoni degli artisti più vicini alla sua sensibilità musicale nelle loro case, munita di un registratore a quattro piste. Il frutto del suo lavoro è poi confluito nella compilation “Portland Stories”, composta da 9 brani che raccontano il lato folk e intimista della città sita nello stato dell’Oregon.
Tra i protagonisti della compilation, oltre alla stessa Heather con la tristissima e meravigliosa “Behind Doors”, troviamo cantautori promettenti come Kele Goodwin, alle prese con una canzone che sembra essere uscita dalla penna di Devendra Banhart, ma cantata da Stuart Murdoch, futuri eroi dell’alt. country come Michael Elias e vecchie conoscenze come Sarah Winchester degli A Weather.
La compilation è uscita per Sonic Pieces in un’edizione limitata di 369 copie numerate a mano. Andate letteralmente a ruba.

MP3 Kele GoodwinKite Strings

Share