Mohna

Qui si è arrivati a Mohna grazie al necessario Slowcoustic, che ne ha scritto la settimana scorsa. Il colpo di fulmine è stato immediato: autoralità femminile lontanamente shannonwrightiana su tessuti strumentali graffiati da pianoforti antichi ed atmosfere decadenti. Come per un film privo di colori musicato da Yann Tiersen. Il disco, “Mohna (1985-1994)” è uscito sul finire dell’anno scorso per Sunday Service. Nel caso specifico arrivare tardi è meglio che non arrivare mai.

Mp3 MohnaHold Them

MySpace: Mohna

Share

Annunci