My end of year lists

TOP 10 ALBUMS

#1 Futurebirds – Hampton’s Lullaby

#2 Thee Silver Mt. Zion Memorial Orchestra – Kollaps Tradixionales

#3 Last Harbour – Volo

#4 Sun Kil Moon – Admiral Fell Promises

#5 Sharon Van Etten – Epic

#6 The Juliets – S/T

#7 The Wildernes Of Manitoba – When You Left The Fire

#8 Wild Nothing – Gemini

#9 Lower Dens – Twin-Hand Movement

#10 Communist Daughter – Soundtrack To The End

TOP 5 EP’S

#1 Pageants – Forbidden Delicious

#2 A Classic Education – Hey There Stranger

#3 Wild Nothing – Golden Haze

#4 Guards – Guards EP

#5 We Are Trees – Boyfriend

TOP 5 SHOWS

#1 Dean Wareham plays Galaxie 500 @ Bowery Ballroom, New York

#2 Barzin @ Twiggy Club, Varese

#3 Thee Silver Mt. Zion Memorial Orchestra @ Twiggy Club, Varese

#4 Polvo & Shellac @ Primavera Sound Festival, Barcelona

#5 Movie Star Junkies & Buzz Aldrin @ Twiggy Club, Varese

The Juliets

Ypsilanti, situata a 6 miglia da Ann Arbor (sede dell’Università del Michigan, per gli appassionati di college football e basketball, come il sottoscritto, una vera e propria mecca), è la città di provenienza dei Wolf Eyes, ma spero e mi auguro che passerà alla storia (musicale) per essere la città che ha dato i natali a The Juliets, quintetto che di recente ha dato alle stampe il proprio album di debutto. E sono convinto che un solo album basterà a raggiungere lo scopo.
Il motivo è presto detto: siamo al cospetto di un lavoro ai limiti della perfezione pop. Di quel pop barocco e melodico, che poggia su arrangiamenti poco convenzionali e su di un uso preponderante, ma non eccessivo, degli archi (violino e violoncello). Una via di mezzo tra Hey Marseilles (qui tanto amati) e Arcade Fire.
L’album è disponibile su Bandcamp a soli € 7,68. Disco dell’anno, se ce n’è uno: non perdete tempo, fatelo vostro.

MP3 The JulietsThe Letter https://takethesongsandrun.files.wordpress.com/2010/07/02-the-letter.mp3'